Una collezione di baci, per favorire lo sviluppo di relazioni umane positive affrontando i temi dell’affettività e delle abilità sociali. Baci raccolti su fogli di carta e riuniti in un’unica bocca rossa di cartapesta, che invita chi passa ad abbattere le diffidenze e lasciarsi andare a uno slancio di tenerezza. Il progetto “Give me a Kiss” è stato organizzato dalla scuola “Amedeo d’Aosta” di Bari, con il sostegno dell’assessorato alle Politiche educative e giovanili guidato da Paola Romano, testimonial con il suo bacio impresso su carta. “Fino al 30 maggio è possibile depositare i propri baci a scuola e alla biblioteca dei ragazzi di parco Due giugno – spiega l’assessora Romano – per testimoniare che l’amore è un diritto di tutti”. L’iniziativa è ispirata alla raccolta di baci promossa dall’artista austriaca Hannah Vulcana nelle strade di Salisburgo, Madrid e Tenerife e ha visto coinvolti gli alunni delle scuole del territorio, i genitori, i docenti. Il progetto è stato promosso dal laboratorio di pittura del gruppo di sostegno della scuola, in cui i ragazzi con disabilità hanno lavorato la cartapesta per realizzare la “postazione di raccolta”.

La nostra Collezione cresce!
Il progetto “Give me a kiss” del Gruppo di Sostegno dell’Amedeo d’Aosta, si aggancia all’operazione artistica avviata nel 2012 da H Annahvu Lcana. Ospiteremo l’artista a Bari in occasione della mostra che, a giugno, verrà inaugurata nella Galleria Comunale Spazio GiovaniIl progetto si avvale della collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Educative del Comune di Bari, del Giscel Puglia Polo di Bari, della Biblioteca Nazionale e della Biblioteca dei Ragazzi-e.

 

Manifesto